Il fine settimana.

Nei nostri paesi il fine settimana o weekend era chiamato semplicemente “il sabato e la domenica” ed erano giorni speciali non perchè festivi ma perchè i paesi si “ripopolavano” di paesani che, trasferitisi in città causa lavoro, tornavano “a casa”. Purtroppo questa abitudine nel tempo si è un pò assopita visti gli impegni pressanti che tutti abbiamo: spesso si lavora anche il sabato, i “figlioli” da portare a fare tutti i tipi di sport possibili, la visita all’ultimo centro commerciale aperto e così il tempo scarseggia e la visita al paesello salta. Era bello dopo pranzo aspettare gli amici e le amiche che arrivavano dalle città, solitamente Siena o Grosseto, e come volavano questi due giorni……..in un attimo era già domenica sera!! Tutto questo ha creato un fortissimo legame con i paesi di origine e così ora i “figlioli” di quei ragazzi che venivano tutti i sabati e le domeniche,anche se vengono con minor frequenza, si sentono  parte integrante del nostro territorio e delle nostre tradizioni. E noi, che siamo rimasti a vivere qui, siamo felici quando,il sabato e la domenica, vediamo aprirsi una “persiana”  di un paesano che non ha avuto la fortuna che abbiamo avuto noi: essere potuti rimanere al paesello!